You are here

Cos'è INCCA Italia?

INCCA Italia nasce nel 2007 con lo scopo di:
• Incoraggiare i professionisti italiani a diventare membri di INCCA
• Offrire assistenza ai membri italiani nella creazione di documenti per il database di INCCA
• Promuovere la recerca e le attività nell’ambito Della conservazione dell’arte contemporanea e recercare fondi per realizzare tali progetti

Coordinatori:
Fabiana Cangià (conservatore – restauratore freelance di arte moderna e contemporanea, Roma)
Anna Laganà (conservatore – ricercatore materiali moderni e contemporanei, Cultural Heritage Agency of the Netherlands (RCE), Amsterdam; Conservatore – restauratore freelance di arte moderna e contemporanea)
Iolanda Ratti (assistente conservatore, Time Based Media, Tate, Londra)

Comitato scientifico:
Silvia Berselli (Centro per la Conservazione e il restauro della fotografia, Milano)
Giorgio Bonsanti (Università di Firenze)
Tiziana Caianiello (ZERO Foundation, Dusseldorf)
Fabiana Cangià (conservatore – restauratore freelance di arte moderna e contemporanea, Roma)
Andrea Carini (Soprintendenza PSAE, Pinacoteca di Brera, Milano)
Oscar Chiantore (Università di Torino)
Anna Barbara Cisternino (Galleria Nazionale Arte Moderna e Contemporanea, Roma)
Lia Durante (ASAC Venezia)
Barbara Ferriani (conservatore - restauratore, Barbara Ferriani srl, Triennale Design Museum, Milano)
Danka Giacon (Museo del Novecento, Milano)
Eugenie Knight (conservatore - restauratore, Roma)
Karmen Corak (Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea, Roma)
Anna Laganà (conservatore – ricercatore materiali moderni e contemporanei, Cultural Heritage Agency of the Netherlands (RCE), Amsterdam; Conservatore – restauratore freelance di arte moderna e contemporanea)
Marina Pugliese (Museo del Novecento, Milano)
Antonio Rava (Società Rava & C. Srl, Turin)
Iolanda Ratti (Assistente conservatore, Time Based Media,Tate, Londra)
Cosetta Saba (Università di Udine)
Luciana Tozzi (Galleria Nazionale Arte Moderna e Contemporanea, Roma)
Il comitato scientifico lavorerà come gruppo di coordinamento centrale, valutando eventuali proposte dei membri così come richieste da parte dei non membri. Tutti i membri italiani di Incca sono invitati a partecipare e a fare proposte.Valorizzare e incrementare il contributo dell’Italia nel dibattito internazionale.

Comments